Logo GH Bianco

Digitalizzazione – Maremma & Tirreno

Regione

Scadenza

30/11/2022

Soggetti
beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente Bando le Micro, Piccole e Medie imprese, loro cooperative e consorzi, rientranti nella definizione di piccola e media impresa di cui all’Allegato 1 del Regolamento n. 651/2014/UE della Commissione europea, in possesso dei seguenti requisiti:

  1. avere la sede legale e/o un’unità operativa nella provincia di Livorno o Grosseto;
  2. essere regolarmente iscritti al Registro delle imprese o al Repertorio Economico Amministrativo (REA) della C.C.I.A.A della Maremma e del Tirreno;
  3. essere attivi (inizio attività registrata presso la Camera di commercio);
  4. essere in regola, alla data del 31.12.2021 con il pagamento del diritto annuale degli ultimi 5 anni;
  5. non essere in stato di liquidazione giudiziale, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
  6. aver regolarmente assolto gli obblighi contributivi previdenziali e assistenziali (DURC regolare) tenendo conto delle eventuali disposizioni di moratoria previste dai DPCM sull’emergenza Covid-19;
  7. non avere in corso contratti di fornitura di servizi, anche a titolo gratuito, con la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno;
  8. essere in regola con la normativa europea in materia di Aiuti di Stato.

 

I requisiti dovranno essere posseduti alla data di presentazione della domanda fino alla liquidazione del contributo.

Presentazione delle domande

Dal giorno 05/05/2022 fino al giorno 30/11/2022.

Intensità agevolazione

Misura A: pari al 70% delle spese nette effettivamente sostenute e ammissibili, fino ad un massimo di € 6.000,00.

L’investimento minimo per partecipare al Bando è fissato in € 3.000,00 (spese ammissibili al netto di IVA) e deve essere realizzato nella sede e/o U.L. situate nel territorio di competenza della Camera di commercio della Maremma e del Tirreno.

 

Misura B: pari al 50% delle spese nette effettivamente sostenute e ammissibili, fino ad un massimo di € 4.000,00.

L’investimento minimo per partecipare al bando è fissato in € 2.000,00 al netto di IVA e deve essere realizzato nella sede e/o U.L. situate nel territorio di competenza della Camera di commercio della Maremma e del Tirreno.

 

Misura C: pari al 50% delle spese nette effettivamente sostenute e ammissibili, fino ad un massimo di € 2.000,00.

L’investimento minimo per partecipare al bando è fissato in € 700,00 (spese ammissibili al netto di IVA) e deve essere realizzato nella sede e/o U.L. situate nel territorio di competenza della Camera di commercio della Maremma e del Tirreno.

Iniziative
ammissibili

Questa iniziativa, si propone di:

  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, a seguito del decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 12 marzo 2020 che ha approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID);
  • stimolare nelle imprese del territorio della Camera di commercio, un rinnovamento tecnologico utile allo sviluppo e al rafforzamento della propria attività;
  • sviluppare competenze finanziarie finalizzate a prevenire crisi d’impresa.

Spese
ammissibili

MISURA APID 4.0 – Nello specifico, sono ammissibili spese per:

  1. servizi di consulenza e/o formazione. Tali spese devono rappresentare al massimo il 30% delle spese ammissibili;
  2. acquisto di beni strumentali materiali ed immateriali, inclusi dispositivi e spese di connessione, nel limite minimo del 70% delle spese ammissibili, funzionali all’introduzione delle tecnologie abilitanti dell’Elenco 1 ed eventualmente di una o più tecnologie dell’Elenco 2, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al suddetto Elenco 1.

 

MISURA BStrumentazione digitale – Nello specifico, sono ammissibili spese per:

  1. acquisto di notebook, pendrive USB, stampanti, scanner;
  2. acquisto di accessori (es. docking station, cavi, adattatori, etc.);
  3. acquisto di apparati orientati alla telematizzazione delle attività: webcam, microfono, altoparlanti, sistemi integrati per la videoconferenza;
  4. acquisto di strumentazione e servizi per la connettività (es. modem e router Wi-Fi, switch, antenne, etc.).

 

MISURA CPrevenzione crisi d’impresa – Nello specifico sono ammissibili spese per:

  1. interventi di formazione e assistenza tecnica per l’introduzione di software per la pianificazione e il controllo di gestione, la previsione dei flussi finanziari, la gestione dei rischi, specie di quelli a carattere finanziario, l’autoanalisi del merito creditizio.

 

Le Misure sono alternative e potrà pertanto essere presentata una sola domanda di partecipazione a valere soltanto su una delle Misure previste dal Bando.

Richiedi
informazioni!

Vuoi far crescere il tuo business online?
Contattaci subito.