Logo GH Bianco

Voucher Digitali I4.0 – Massa Carrara

Regione

Scadenza

31/10/2022

Soggetti
beneficiari

  1. Possono beneficiare delle agevolazioni, di cui al presente Disciplinare, le Micro o Piccole o Medie imprese come definite dall’Allegato 1 del Regolamento n. 651/2014 della Commissione Europea, aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di MASSA CARRARA, in regola con il pagamento del diritto annuale; la domanda di contributo dovrà comunque essere una sola ovvero potrà essere presentata solo per una di queste sedi, anche qualora localizzata anche in contesti provinciali diversi.
  2. Le imprese beneficiarie devono essere attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese/REA.
  3. Le imprese beneficiarie non devono essere in stato di fallimento, liquidazione (anche volontaria), amministrazione controllata, concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la vigente normativa.
  4. Le agevolazioni non potranno essere concesse ai soggetti che al momento della liquidazione del contributo abbiano forniture di servizi in essere con la Camera di Commercio di MASSA-CARRARA.
  5. Le imprese beneficiarie devono aver assolto agli obblighi contributivi e siano in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro di cui al D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni e integrazioni.

 

I requisiti di cui ai punti da 1 a 5 devono essere posseduti dal momento della domanda fino a quello della liquidazione del contributo.

Presentazione delle domande

Dal giorno 10/03/2022 fino al giorno 31/10/2022.

Intensità agevolazione

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributo a fondo perduto.

I contributi avranno un importo massimo di Euro 5.000.

I contributi non potranno comunque essere superiori al 50% dell’importo complessivo delle spese ammesse ed effettivamente sostenute.

Iniziative
ammissibili

Gli interventi di innovazione digitale previsti dai suddetti progetti – e le relative spese – dovranno riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1 – inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi – ed eventualmente una o più tecnologie dell’Elenco 2, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1.

Elenco 1:

  1. robotica avanzata e collaborativa;
  2. interfaccia uomo-macchina;
  3. manifattura additiva e stampa 3D;
  4. prototipazione rapida;
  5. internet delle cose e delle macchine;
  6. cloud, fog e quantum computing;
  7. cyber security e business continuity;
  8. big data e analytics;
  9. intelligenza artificiale;
  10. blockchain;
  11. soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  12. simulazione e sistemi cyberfisici;
  13. integrazione verticale e orizzontale;
  14. soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  15. soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);
  16. sistemi di e-commerce;
  17. soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  18. connettività a Banda Ultralarga.

 

Elenco 2:

  1. sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  2. sistemi fintech;
  3. sistemi EDI, electronic data interchange;
  4. geolocalizzazione;
  5. tecnologie per l’in-store customer experience;
  6. system integration applicata all’automazione dei processi;
  7. tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  8. programmi di digital marketing;
  9. soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica.

Spese
ammissibili

Sono ammissibili le spese per:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste dal presente Bando;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti di cui al Bando.

 

Le spese devono essere relative ad investimenti effettuati presso la sede legale od unità locale localizzata nel territorio della provincia di Massa-Carrara.

Richiedi
informazioni!

Vuoi far crescere il tuo business online?
Contattaci subito.